Šibenik

Informazioni generali

La città di Sebenico si trova nella parte centrale della costa croata dell'Adriatico, nel pittoresco e frastagliato golfo in cui sfocia il fiume Krka, uno dei fiumi carsici più belli della Croazia. Oggi Šibenik è capoluogo e centro amministrativo, politico, economico e socio-culturale della Regione di Sebenico e Tenin, che si estende lungo la costa per circa 100 km fra la riviera di Zara e quella di Spalato e penetra per 45 chilometri nell'entroterra, fino ai piedi del monte Dinara.

Il territorio della regione copre una superficie di 1.860 km quadrati, comprendendo l'entroterra, la fascia costiera e l'arcipelago. L'arcipelago di Sebenico comprende 242 isole, isolotti e scogli emersi, sparsi prevalentemente nella parte nord-ovest dell'antistante specchio di mare; si distingue per la ricchezza delle insenature e per la scarsa popolazione: nell'intero arcipelago vi sono soltanto dieci insediamenti. ll gruppo insulare più numeroso è quello dei Kornati (Isole Incoronate), famoso per le forme bizzarre e la ricchezza delle bellezze naturali.

Dalla baia di Sebenico, lunga 10 km e larga da 300 a 1200 metri nel mare aperto e in direzione dell'archipelago si esce tra il stretto e tortuoso canale. La fascia costiera del territorio sebenicense si discosta dal mare solo di pochi chilometri, fino al massiccio montano del Trtar e, a sud-est, fino ai piedi di quello di Svilaja. Questo territorio, sul quale vive la maggioranza della popolazione della regione, ha subito un'intensissima urbanizzazione dopo la II Guerra Mondiale. Qui sono situati quasi tutti gli impianti produttivi ed è concentrata quasi interamente l'attività economica della regione.

L'aspetto fisico del territorio sebenicense è caratterizzato da creste montane calcaree, da avvallamenti (i campi di Gornje e Donje Polje) e da altipiani che sono il centro dell'agricoltura. Il manto vegetale è rappresentato principalmente dagli abeti nell'entroterra e dalla macchia nelle zone costiere e insulari. Il clima è tipico mediterraneo con estati calde e mitigate dal maestrale e con inverni asciutti.

Sebenico, la più antica città croata nativa sull'Adriatico sorge in un porto naturale più protetto, in mezzo alla costa orientale del mar Adriatico, chiamato durante l'antichità mare Adriaticum, alla foce del bellissimo fiume Krka, alla fonte della ricca storia croata, probabilmente ubicato dove alcuni dei primi croati immigrati videro il mare blu, così miracoloso e bello che da anni li proteggeva, li nutriva e curava. Sebenico, con 47.274 abitanti (secondo il censimento del 2011), è oggi la città principale e il centro culturale, educativo, amministrativo ed economico della regione di Sebenico e Tenin.

La città di Sebenico ha una posizione strategica per quanto riguarda il traffico, soprattutto grazie agli ottimi collegamenti con altre città e altri paesi. La strada turistica Adriatica, con le uscite per Dernis (33 km) e Tenin (55 km) porta fino all'entroterra. Anche i collegamenti ferroviari che collegano Sebenico con Zagabria e Spalato sono importanti. Il traffico aereo avviene attraverso l'aeroporto di Spalato a Kaštela (45 km da Sebenico) e l'aeroporto di Zemunik (50 km da Sebenico). Recentemente costruita autostrada Dalmatina ha migliorato il collegamento di Sebenico con il resto della Croazia e dell'Europa.

Nella parte litoranea della regione il clima è davvero mediterraneo e influenza, quindi, anche la parte continentale. La parte costiera ha molte ore di sole all'anno (2.710 ore) mentre andando verso l'interno questo numero diminuisce. Le temperature in estate sono relativamente alte, ma alleviate dal maestrale, piacevole vento che soffia dal mare verso terra. Gli inverni sono miti o moderati. La maggior parte delle precipitazioni cade durante l'inverno, mentre le estati sono soprattutto secche. In quasi tutta la regione di Sebenico soffiano la bora e lo scirocco e lungo la costa soffia il rinfrescante maestrale.